Ragazze e ragazzi ci vanno ancora al consultorio per fare domande sul sesso o se ne ricordano solo quando hanno bisogno della pillola del giorno dopo? Perché spesso una donna preferisce spendere il doppio per una visita ginecologica in uno studio privato?

Di questi ed altri temi si parlerà l’11 maggio in un un convegno sulla salute di genere organizzato dai Consultori Privati Laici della Lombardia, che rilanciano il dibattito sull’attualità dei consultori. Con una domanda di fondo: se il consultorio è malato, chi lo curerà?

Il convegno, patrocinato da Regione, Provincia e Comune di Milano, è indirizzato non solo a chi opera nel settore sanitario ma a chiunque abbia a cuore i temi della laicità e della salute come bene comune.

Convegno consultori 11 maggio 2012 – Scarica il programma completo

Con il patrocinio di: Comune di Milano, Provincia di Milano, Regione Lombardia

La partecipazione al convegno è riconosciuta dall’Ordine degli Assistenti Sociali della Lombardia con 6 punti di credito formativo

Ingresso gratuito, previa registrazione inviando una mail a: consultoriprivatilaici[at]gmail.com o un sms al 349.2501251
In collaborazione con associazione BLIMUNDE – sguardi di donne su salute e medicina

 

Print Friendly